Gucci regali Natale 2017: la campagna Gift Giving per la stagione delle feste

(Autore: Caterina di lorgi)
Gucci dà il via alla campagna Gift Giving per la stagione delle feste. Varia la tipologia degli articoli che ne fanno parte: dalle borse ai gioielli, dalle calzature alle T-shirt e dagli articoli in porcellana all’abbigliamento per bambini.

Speciali contenuti interattivi saranno disponibili sulla app Gucci, come ad esempio dei filtri per personalizzare foto, biglietti d’auguri digitali che possono essere personalizzati e inviati, una versione digitale interattiva del Gift Giving book, e un software capace di animare le vetrine Gucci quando i clienti scansionano un adesivo affisso al vetro. Inoltre, la home page di gucci.com subirà un takeover per promuovere la campagna, e i Gucci Art Wall di Milano e New York verranno decorati con nuovi murales con i nuovi modelli di eyewear della Maison.

Gli allestimenti delle vetrine contribuiranno ulteriormente ad animare la campagna. Con al centro un luccicante e festivo ‘tempio’ giallo dedicato all’artGucce del regalo, in una cornice LED rosa confetto, le vetrine attireranno l’attenzione sui prodotti della selezione Gucci Gift in maniera creativa e di grande impatto. Sui ‘templi’ – armadi giganteschi, eccentrici, barocchi – appaiono citazioni tratte dal Trionfo di Bacco e Arianna, famoso poema rinascimentale composto da Lorenzo de’ Medici. Manichini gialli ne escono ruotando, come figure in un gigantesco orologio meccanico; l’ambientazione, sempre gialla, comprende pareti rivestite con pannelli di legno e pavimenti in parquet dipinti a mano, e racchiude l’intero scenario, che emana una luce calda e ipnotica.

Al cuore della campagna Gift Giving c’è un libro che raccoglie una serie di opere digitali create dall’artista spagnolo Ignasi Monreal. Il tema dominante è quello della caduta di Icaro. Il catalogo presenta immagini che includono gli articoli scelti da Gucci per la sua selezione Gift Giving: marsupi che cingono la vita di una statua classica; piccoli articoli di pelletteria che entrano a far parte di versioni contemporanee di nature morte in stile rinascimentale; un serpente attorcigliato intorno alle gambe di una ragazza con stivali; due gattini con occhiali da sole che fanno capolino da una tazza Gucci decorata con la stampa Herbarium, e borse con tracolla a catena appese ad un segnale stradale.

“Icaro mi affascina per via della sua storia, che potrebbe essere letta come una specie di mantra, mi sembra”, dice Monreal, “Se voli troppo vicino al sole, finirai per bruciarti. Se voli troppo basso, finirai per annegare in mare. Abbastanza scontato, forse, ma senza tempo, e rassicurante. Bisogna trovare la giusta via di mezzo per arrivare dall’altra parte. Non si tratta di cosmologia, semplicemente della difficile condizione umana. Lo stesso Icaro è un personaggio molto romantico, e ovviamente un simbolo di tutto ciò che è giovane e bello. Molto ‘East London’!”

Fonte: fashionblog.it