H&M rinnova la campagna “Bring It – Portali da noi”

(Autore:  Patrizia Franzese)
H&M ha lanciato la prima iniziativa a livello globale per la raccolta degli indumenti usati nel 2013. Da allora l’azienda ha raccolto oltre 40.000 tonnellate di abiti.

I clienti possono portare, in tutti i negozi H&M e in qualsiasi giorno dell’anno, i capi e i tessuti che non usano più, di qualsiasi marca e in qualsiasi condizione. L’obiettivo è di aumentare ogni anno la quantità di indumenti raccolti, in maniera tale da raggiungere un totale di 25.000 tonnellate ogni anno fino al 2020.

Un nuovo film, diretto da Crystal Moselle lancerà la prossima campagna “Bring it – Portali da noi”, che debutterà il 26 gennaio a livello mondiale. La campagna sensibilizza sull’importanza del riciclare gli abiti offrendo ai clienti una soluzione facile per consegnare gli abiti indesiderati e fare in modo che possano essere riutilizzati o riciclati attraverso questo programma, evitando così che molti meno abiti finiscano nelle discariche. Il video racconta il viaggio che fanno i capi dopo essere stati consegnati in negozio e, attraverso delle storie, illustra come la durata di un indumento possa essere prolungata per rendere il suo ciclo di vita il più lungo possibile.

Nel 2014 H&M ha, inoltre, introdotto la sua prima collezione “Close the Loop”, realizzata con fibre tessili riciclate e anche quest’anno l’azienda ha creato una nuova mini collezione composta da due capi, realizzati interamente in denim usato.

Oltre al lancio della nuova adv, H&M ha annunciato una nuova apertura a Verona, all’interno del centro commerciale Adigeo, ma al momento non ha rivelato altri dettagli in merito. Ad oggi il gruppo svedese conta 155 punti vendita in Italia, per un totale di 4.300 in negozi nel mondo, in 64 mercati. Nel 2016 le vendite, tasse incluse, sono state pari a circa 223 miliardi di corone svedesi (oltre 234 miliardi di euro) e il numero di dipendenti è di oltre 148.000 persone.

Fonte: it.fashionnetwork